Quando traslocare: scegliere il giorno giusto

Scegliere la quando traslocare può essere una cosa semplice tra le mille a cui pensare, ma non sempre è così. Scegliere il giorno e il momento giusto è fondamentale non solo nella buona riuscita dei lavori, ma anche per risparmiare nel prezzo del trasloco.

Ecco i consigli per scegliere la data del vostro trasloco: giocare in anticipo, valutare eventuali vincoli e rispettare gli accordi presi con la ditta per risparmiare!

Quando traslocare: decidere in anticipo

Per evitare rischi e non ritrovarsi a fare lavori affrettati e all’ultimo momento, vi consigliamo sempre di scegliere quando traslocare con largo anticipo. Nel caso in cui dovete lasciare la vostra abitazione per la scadenza del contratto di affitto o per una vendita imminente, cercate sempre di fissare il giorno almeno una settimana prima della scadenza, in modo da affrontare il trasloco senza stress e con serenità.

Inoltre, anticipare il trasloco significa anche poter prevenire ed affrontare al meglio tutti gli inconvenienti che non si possono prevedere in queste situazioni particolari. Come ad esempio può esserlo una manifestazione dell’ultimo minuto o dei temporali improvvisi e violenti che potrebbero rovinare i vostri averi durante le fasi di spostamento degli oggetti e delle fasi di carico e scarico sul relativo furgone.

Quando traslocare: quando non ci sono vincoli

Nel caso in cui non siate soggetti a vincoli o scadenze siete liberi di scegliere quando traslocare nel momento migliore in base alle vostre esigenze. Traslocare in inverno o in estate? Certamente è consigliabile scegliere il periodo dell’anno in cui ci sono meno impegni lavorativi, a ridosso dell’astate, per approfittare della bella stagione, o durante le vacanze di Natale. Tuttavia, i periodi che sono generalmente considerati i migliori sono, solitamente, anche i più costosi. Fate attenzione, perché potreste spendere molto meno scegliendo una data che non corrisponda all’alta stagione dei traslochi e sempre comoda per voi.

Le società di trasporti effettuano molti viaggi e traslochi in ogni momento dell’anno. Non è difficile trovare una data che possa andare bene alle vostre esigenze. Cercate di trovare un compromesso con la ditta e fare dei traslochi più piccoli ma distribuiti in più viaggi. Impiegherete meno tempo per ogni viaggio tra le fasi di carico, scarico e sistemazione nel nuovo appartamento. Questa soluzione comportaperò un aumento di prezzo perché, come si può notare, significa fare più volte lo stesso viaggio, anche se con un carico inferiore e con dei tempi “ridotti”.

Quando traslocare: come risparmiare con la ditta

Nel caso in cui abbiate deciso di affidare il trasloco o anche solo il trasporto a una ditta di traslochi, dovrete tener conto di alcuni fattori nel scegliere quando traslocare.

Se preferite traslocare nell’alta stagione (da maggio ad agosto e a dicembre) ricordatevi di contattare la ditta almeno un paio di mesi prima. Quando una ditta ha molto lavoro il prezzo tende sicuramente ad aumentare, tuttavia ci sono dei piccoli accorgimenti che potrebbero aiutarvi a risparmiare. Innanzitutto cercate di non cambiare la data una volta fissata, per varie ragioni:

  • la ditta potrebbe aver pensato di far coincidere il vostro trasloco (soprattutto se piccolo) con quello di qualcun altro. In questo modo potete condividere il trasporto risparmiando su tempi e costi del trasporto;
  • la ditta organizzerà il vostro trasloco in base alle tempistiche stabilite e a quelle degli altri. Cambiare significativamente e all’ultimo momento la data comporterà più lavoro, più risorse, più tempo e quindi più spese.

E poi, ricordate sempre che è preferibile consentire alla ditta di traslochi di effettuare dei sopralluoghi nelle abitazione così da permettere di capire e gestire tutte le situazioni che potrebbero venire a crearsi per evitare l’insorgere di problemi e quindi di aumenti di costi per voi!