Traslochi roma: 3 principali domande e risposte

Come funzionano i traslochi Roma? Quali sono tutti i dubbi, curiosità e problematiche che vi ponete prima di effettuare il vostro trasloco?

Vi proponiamo qui sotto una lista di domande e di risposte che vi aiuterà a chiarirvi le idee e a capire come organizzare ed eseguire un buon trasloco.

Per qualsiasi altra domanda o curiosità consulta la nostra lista di FAQ qui.

Traslochi Roma: ditta o fai da te?

La prima scelta per i traslochi Roma è la decisione più importante da prendere: se effettuare un trasloco fai da te o se chiamare una ditta di traslochi specializzata. Il punto focale che vi aiuterà a decidere è il tipo di trasloco che dovete effettuare e la sua complessità. In base a quanti sono gli oggetti da imballare e trasportare e alla loro qualità, in base alla distanza da eseguire, in base al vostro budget decidete se chiamare o no la ditta. Ovviamente, più è complesso il di trasloco più è consigliabile affidarsi a dei professionisti. Potete anche pensare a traslochi ibridi: ad esempio, imballare autonomamente i mobili e chiamare la ditta per il trasporto o viceversa.

Traslochi Roma: quale ditta scegliere?

Se scegliete di affidarvi a una ditta per i traslochi Roma dovete solo capire quale sia la migliore. Le ricerche iniziano su internet: valutate le recensioni, i servizi e ovviamente il prezzo. Per essere sicuri su quest’ultimo contattate le ditte in questione per chiedere un preventivo per scoprire i prezzi e un sopralluogo gratuito. Quando chiedete un preventivo ricordatevi di dare tutte le informazioni necessarie alla ditta per proporvi un costo preciso e veritiero, in modo da non avere grandi variazioni del prezzo durante i lavori.

Traslochi Roma: come evitare lo stress?

Evitare lo stress durante i vostri traslochi Roma è possibile, basta seguire alcuni piccoli consigli. Deve esserti chiaro l’ordine di azione, tutto ciò che ti serve e se non ce l’hai dove reperirlo, devi muoverti di anticipo e lasciare tempo disponibile per affrontare eventuali imprevisti, ecco come:

  • fai una lista scritta con tutte le cose da fare e appunti e note di vario genere;
  • vivi questo momento come un cambiamento e un’esperienza da gustare con le persone che amate;
  • semplifica le rognose fasi di imballaggio e inscatolamento preparando in anticipo il materiale necessario a tutto il tuo trasloco;
  • fidati della tua ditta, se avrai seguito i consigli di questo articolo e se avrai fatto una scelta consapevole non devi preoccuparti di niente, ma preparati solo a goderti la tua nuova casa

Traslochi Roma: quali accortezze prendere

Scegliendo una ditta di traslochi, va da sé che non dovremo stare a preoccuparci troppo di tutti quei problemi, piccoli o grandi, che possono sorgere durante le varie fasi.

Basti pensare allo smontaggio e al rimontaggio dei mobili e armadi che disponiamo. O ancora, al trasloco della cucina, comprensiva di frigo e forno. E perché no? Anche al trasporto di opere d’arte di un certo valore. Tutte queste operazioni possono creare tanti problemi che, se affrontati in modo sbagliato, possono rovinare i nostri preziosi oggetti.

Affidarsi ad una ditta specializzata, ci permetterà più svago e minor stress perché potremo affidarci ad altri e soprattutto affidarci ad una polizza assicurativa che ci risarcirà nel caso in cui si avranno dei danni ai nostri preziosi.
Nel caso, invece, di un trasloco fai da te, bisognerà tutelarsi nel miglior modo possibile, stando attenti ad ogni singolo passo. Quindi dovremo prestare la massima attenzione a come incarteremo gli oggetti, stando attenti anche a distribuire il peso nelle scatole per evitare di sbilanciarci troppo quando andremo a sollevarle per caricarle nel mezzo. Un altro modo utile per ridurre lo stress “da ricerca” è quello di preparare una lista di tutte le scatole che abbiamo creato con un breve elenco di ciò che contengono e numerare a loro volta tutte le scatole corrispondenti. In questo modo potremo risparmiare tempo prezioso nella disposizione e nel trasporto, senza doverci chiedere cosa ci fosse in questa o in quella scatola.

Infine, non dimenticate mai di avere a portata di mano, un piccolo e semplice, ma essenziale, kit di pronto soccorso, nel caso doveste farvi male.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter